Porta-bici: bycicle for the people!

L’Accademia Ciclosofica è partner del progetto PortaBici!

La bicicletta, mezzo di trasporto ecologico ed economico per eccellenza, può essere veicolo per la socializzazione, l’inclusione e la condivisione di buone pratiche.
Una bicicletta può aprire porte che possano aiutare a superare le diffidenze e il senso di impotenza generati da una società che cambia in un modello di sviluppo economico in forte crisi. Attorno ad essa e alla sua cura si possono costruire momenti di socialità e aggregazione capaci di superare le divisioni e costruire comunità.

Da questi presupposti nasce il progetto PortaBici di Legambiente Padova, che si pone come obiettivo quello di costruire azioni e organizzare attività capaci di stimolare la reciproca conoscenza e la cooperazione tra situazioni di marginalità e il resto della comunità, attraverso occasioni di integrazione sociale e promozione di stili di vita eco-sostenibili.

Tra le prime azioni del progetto ci sarà una raccolta di biciclette usate o rotte, che verranno sistemate e messe a disposizione di chi non se le può permettere: se hai una una bicicletta inutilizzata, con un piccolo gesto puoi fare la tua parte e metterla a disposizione!

Le biciclette saranno aggiustate dai laboratori organizzati da ReFuture e La Mente Comune, in collaborazione con Città So.La.Re., Accademia Ciclosofica, Il Sestante e Populus.

Il primo corso di ciclomeccanica per sistemare le bici è già programmato:

  • 16 maggio
  • 23 maggio
  • 30 maggio
    (posti limitati, info e prenotazioni: cooperativarefuture@gmail.com).

Altra parte del progetto, la realizzazione di nuove targhette per le biciclette. La nuova edizione parlerà ancora di ciclabilità, ma si aprirà ai temi più generali della sostenibilità e dell’integrazione: le targhette diverranno così messaggi per una città sostenibile, accogliente e ciclabile.

Chi desiderasse donare una bicicletta o partecipare alla raccolta di idee sui nuovi disegni o non esiti a scrivere a portabici@legambientepadova.it.